Il basket in Val di fiemme è un affare di squadra

L’ultima settimana per il team Val di Fiemme non è stata facilissima: le partite da affrontare erano ben due. E nello spazio di poco tempo, alcuni demoni interiori ed un bel po’ di nervosismo si sono fatti sentire. La sconfitta di 2 punti sul campo di casa contro Villazzano giovedì 24 febbraio, è stata una di quelle che non fanno bene all’umore, ed alcuni equilibri interni hanno rischiato di vacillare pericolosamente a poche giornate dalla fine.

Quel che è successo sul campo di Lavis domenica 27 però, è stata l’ennesima prova che il gruppo, restando unito, è in grado di reagire come pochi altri a difficoltà interne ed esterne, di rialzarsi e battere avversari ed avversità.

Il tutto è avvenuto in un contesto particolare, su di un campo enorme e ovattato, in cui sembravano perdersi grida quanto speranze, sogni ed emozioni. Un campo difficile anche se non sulla carta, in cui durante i primi 3 tempi la squadra che aveva infilato 4 vittorie consecutive nell’ultimo periodo e che stava disputando un gran girone di ritorno, non si è vista mai se non per alcuni ridotti frangenti. 30 lunghissimi minuti in cui della luna, si è visto solo il lato oscuro.

Sarà però che a volte basta guardare dentro se stessi e scacciare le paure, sarà che in certi casi basta alzare gli occhi ed incorciare gli sguardi e provare a capirsi anzichè sfuggirli, sarà che anche quando le cose vanno male gli dei del basket possono darti una possibilità per rialzarti se dimostri la voglia di giocare e di rispettare questo magnifico gioco che è il basket, sarà un po’ di tutto questo, ma il quarto quarto contro Lavis ha dimostrato quando la squadra sia unita ed in grado di superare le difficoltà.

Sotto di 15 punti a 5 minuti dalla fine, la partita sembrava obiettivamente finita, ma è “bastato” guardarsi in faccia e rimettere in campo la difesa che tanto ha dato alla squadra nelle ultime partite, per ribaltare il pronostico e rivivere emozioni in stile Los Angeles Lakers, quando durante le finali di confernce del 2000, batterono Portland rimontando 16 punti negli ultimi 10 minuti dei regolamentari.
Ora, il paragone è volutamente esagerato, ma fate le debite proporzioni piazzare in 5 minuti un parziale di 18-2 e vincere la partita di 3…beh…non è certo un gioco da ragazzi, qualunque sia il contesto e l’avversario.

Una partita immensa, un altro mattoncino, una passione sconfinata.
Una vittoria che ha dimostrato che, come direbbero i Pink Floyd “united we stand, divided we fall” (uniti resistiamo, divisi cadiamo).

Warriors, uniti.

 

Luca

9 pensieri riguardo “Il basket in Val di fiemme è un affare di squadra

  1. Sono proprio d’accordo.. Mai come negli ultimi cinque minuti di domenica si è visto la squadra unita per un unico scopo..vincere! Forza ragazzi continuate così..continuate ad essere uniti!

  2. Sono d’accordo! Mai come negli ultimi cinqu minuti di domenica si è vista la squadra unita per un unico obiettivo..vincerre! Continuate così ragazzi..continuate ad essere uniti!

  3. Probabilmente il miglior articolo postato sino ad ora.
    Cuore , tanto cuore, e qualche lacrima di rabbia, sanno condire meglio di qualsiasi cosa situazioni e circostanze altrimenti incomprensibile ed indecifrabili.
    Una bella lezione…..da non sciupare.
    wisdom is better than silver and gold.

  4. Non dimentichiamo “Forza che i’è cotti i lavisotti!”

    Imbarazzo time, ma secondo me la chiave delle ripresa sta qua, altro che cuore-amore-sole! [Adesso, Luke, puoi dirmi “che monega!” ahahah]

    😉

    Abbracci!

  5. Ciao a tutti, sono Gianluca, giocatore e responsabilie del Lavis, mi sono accorto solo ora del vostro sito e ho letto il commento. Volevo complimentarvi con voi per la partita e per la vostra super rimonta che ci ha disturtto…effettivamente si eravamo molto cotti e nervosi l’ultimo quarto, forse perchè non eravamo abituati a gestire un buon risultato come quello che stava maturando. Vi faccio i complimenti e mi auguro di poter fare ancora tante sfide con voi! Faccio i complimenti soprattuto ad Alban che nell’ultimo quarto ha tirato fuori una grinta impressionante recuperando palloni su palloni (due al sottoscritto 🙂 che andava per “sparzi”). Vi aspettiamo al nostro torneo il 15 maggio!!!

    1. Grande Gianluca, grazie mille per il tuo commento. Questa è davvero una dimostrazione di grandissima sportività. Complimenti davvero. Ci vediamo il 15 maggio, teneteci un posto mi raccomando!

      Luca Mich

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...