Uno per tutti, tutti per uno: storie di giocatori, uomini e supplementari.

Non è una stagione facile per i pini del Val di Fiemme Basket Team: tante assenze, qualche infortunio, poca continuità e difficoltà nell’entrare nei giochi. Ad ogni partita però è importante sapersi lasciare alle spalle la delusione precendete e risettarsi sulla prossima sfida: cosa facile a parole ma mai nella sostanza.

E’ così che contro Paganella Lavis, su uno dei campi più belli del Trentino a livello di promozione, il team entra in campo con la voglia di fare bene e soprattutto di divertisti…ma la scelta di iniziare con una zonaccia mal giocata non è delle migliori e il primo quarto sta per concludersi con una mezza caporetto, non fosse per il ritorno alla difesa a uomo e per una più decorosa, ma pur sempre deludente, chiusura di quarto sul 20 a 10 in favore della squadra di casa.

Il secondo ed il terzo quarto vedono la rimonta lenta ma inesorabile dei pini che grazie ad un buon Alban Ramadani imbeccato dal fido compare di tante battaglie che va sotto il nome di Luca Mich, rimangono a contatto e si preparano a mettere la freccia del sorpasso. Non fosse che l’arbitraggio a tratti apparentemente privo di senso, manda in bestia quest’ultimo che si fa espellere e come se non bastasse, porta il buon kosovaro di stanza a Bolzano ad uscire per falli. Alla faccia del lasciarsi alle spalle i demoni: la rimonta non è ancora completata ed il pareggio sembra vieppiù sfuggente.

Ma è a questo punto che sale in cattedra un redivivo Federico Zazzeroni capace, come ai tempi di Pesaro e Merano, di fare la voce grossa sia sotto le plance, sia in attacco dove ritrova la compagna tripla pesante che permette ai Pini di agguantare Lavis e di stare a contatto fino alla fine, quando la difesa a zona comandata dal capitano (per l’occasione pure allenatore) Norberto Gussman chiude i rubinetti agli avversari e permette di impattare sul 66 pari. E’ tempo di supplementari.

A sedere i due migliori realizzatori del team, in campo un manipolo di leoni assetati di vittoria guidati da Zazzeroni che come un moderno Leonida, guida l’allungo degli spartanissimi pini. Finale al fulmicotone con Lavis che ormai non ne ha più e Fiemme Basket che martella la retina per il + 9 finale. 79 a 70 Fiemme, dice il tabellone…e ce n’è per festeggiare per davvero, dopo un finale che dice 34 a 12 sommando i punti del supplementare e del 4° quarto.
Una grande prova di squadra e di carattere, portata avanti su un campo solo apparentemente semplice, senza mai cedere il passo e puntando verso la rimonta a testa alta, aiutandosi l’un l’altro e favorendo i compagni più caldi.

E se uno più di altri ha permesso la vittoria, è pur vero che quell’uno nulla avrebbe potuto senza l’apporto di tutti.
Tutti per uno, uno per tutti. Moschettieri non si nasce, si diventa.

Luke

 

Thanks to:

loghisponsor2012-tutti

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...