Trento, Predazzo, New York nel segno della pallacanestro!

Quando c’è di mezzo la pallacanestro, collettore di storie come pochi altri sport grazie alla sua vicinanza alle culture urbane, alla strada e ai ritmi della cultura underground, può capitare che persino realtà diametralmente opposte, come possono essere quelle di un piccolo paese situato tra le Dolomiti e la più grande metropoli del mondo occidentale, si incrocino, azzerando i gradi di separazione ed esaltando anzi ciò che questi luoghi possono avere in comune…in questo caso la passione per la pallacanestro!

E’ lunedì 10 ottobre ed a far visita alle scuole superiori di Predazzo, dove ad attenderli ci sono per l’occasione 4 classi elementari e 2 medie, arrivano due giocatori simbolo di Aquila Basket Trento, squadra di serie A di casa nostra: Luca Lechthaler, trentino fino al midollo e 5 volte campione d’Italia con Siena e Dustin Hogue, americano di New York appunto, sponda South Bronx, luogo che tra le altre cose ha dato i natali al movimento oggi conosciuto come Hip Hop, e oggi punta di diamante della Dolomiti Energia Trentino.
L’evento è di quelli d’eccezione, reso possibile grazie alla sinergia e comunione di intenti (leggasi diffondere lo sport e i suoi valori di integrazione ed aggregazione) tra la ASD Val di Fiemme Basket e del suo presidente Luca Mich promotore dell’evento assieme all’istruttrice Fiorella Cenati, Candida Pizzardo Dirigente Scolastico dell’istituto comprensivo di Predazzo e Tesero, il vice-presidente della Comunità di Valle Michele Malfer e con il contributo della vice-preside dell’istituto Superiore di Predazzo Giacomelli Cristina. I giocatori della massima serie italiana di pallacanestro si presentano in Valle per una giornata fatta di basket, insegnamenti di vita e passione, come piace a Giovanni Aderenti, assessore allo sport di Predazzo molto vicino alla pallacanestro ed ai giovani in genrale.

La curiosità dei ragazzi di scuole elementari e medie è molto forte ed i giocatori rappresentano un magnete verso il campo tanto quanto lo sono i palloni che rimbalzano ferocemente sul parquet in cerca di chi sappia domarli, magari emulando le gesta dei campioni di Trento o dei cugini della NBA, mai così vicina come in questo momento alla Val di Fiemme considerata la militanza americana di Dustin e la summer league estiva trascorsa con i Brooklyn Nets da parte del coach di Trento Maurizio Buscaglia.

Dopo un’ora di entusiasmo e tiri anche improbabili a canestro, tocca agli sponsor di Aquila (e anche di Val di Fiemme Basket) Felicetti e La Sportiva, godersi i giocatori attraverso un fotoshooting valligiano organizzato per sottolineare quanto anche in una terra come quella fiemmazza ci sia in realtà passione per lo sport americano più rappresentativo delle metropoli.

Si chiude in bellezza con l’entrata dei giocatori a sorpresa durante un allenamento del settore giovanile di Val di Fiemme Basket: è tempo di dividersi in due squadre ed andare a canestro sugli assist di Dustin e Luca, e di chiedergli quanta distanza ci sia tra qui e New York, stupendosi del fatto che la risposta può anche essere “nessuna” se i tuoi sogni prevedono un canestro, una palla a spicchi e tanta forza di volontà per migliorarti ogni giorno. Lo insegna il progetto Trentino Basketball Academy di Aquila Basket e lo insegna anche Val di Fiemme Basket.

Vuoi vedere che New York, Trento e Predazzo, non sono poi così lontane?

Luca Mich
@lucamich23

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...